Buoni spesa Coronavirus: ai Comuni mantovani vanno quasi 2 milioni di euro

MANTOVA  – Il governo ha stanzia 400 milioni di buoni spesa per far fronte all’emergenza Coronavirus e aiutare chi è in difficoltà economica. Lo ha annunciato sabato scorso in diretta nazionale il presidente del consiglio Giuseppe Conte e ieri sera, domenica 29 marzo, capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, ha firmato l’ordinanza. Si trtratta di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità (ad esempio presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun Comune nel proprio sito istituzionale). I Comuni possono inoltre destinare alle misure urgenti di solidarietà alimentare di cui alla presente ordinanza eventuali donazioni, aprendo appositi conti correnti bancari. Ieri sera, domenica 29 marzo, capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, ha firmato l’ordinanza che stanzia i 400 milioni ai Comuni.

I CRITERI DI DISTRIBUZIONE
L’80% dei fondi – 320 milioni – è distribuito in proporzione alla popolazione residente in ogni singolo Comune. Ciò significa che le città con più abitanti avranno più risorse. Il restante 20% (80 milioni) verranno distribuiti in base alla distanza tra il valore del reddito pro-capite di ciascuno degli oltre 8mila Comuni italiani, calcolato sulla base della dichiarazione dei redditi del 2017, e il valore medio nazionale “ponderata per la rispettiva popolazione”. Ciò vuol dire che avranno ulteriori risorse i Comuni che hanno più persone in condizioni di difficoltà economica. In ogni caso, dice ancora l’ordinanza, il contributo minimo spettante ad ogni comune “non può risultare inferiore a 600 euro”. Una quota, quest’ultima, che, se necessario, verrà decurtata da quella spettante alle amministrazioni con popolazione superiore ai 100mila abitanti. Su base regionale è la Lombardia a ricevere la quota maggiore di risorse, 55 milioni; alla Campania ne vanno 50; alla Sicilia 43,4; al Lazio 36; alla Puglia 33; al Veneto 27,4; all’Emilia Romagna 24,2; al Piemonte 24; alla Toscana 21; alla Calabria 17; alla Sardegna 12; alle Marche 9,3; alla Liguria 8,7. Per il bilanciamento tra reddito pro capite e numero di abitanti, la Campania e la Sicilia ricevono risorse superiori al Lazio, pur avendo un numero inferiore di abitanti (5,9 milioni il Lazio, 5,8 milioni la Campania, 5 milioni la Sicilia). A

Ecco dunque nel dettaglio la ripartizione dei contributi spettante a ciascun comune per un totale di 1.982.451,90

ACQUANEGRA SUL CHIESE     18.844, 24
ASOLA                                      61.214,42
BAGNOLO S.VITO                    34.787,34
BORGO MANTOVANO              29.312,35
BORGO VIRGILIO                   81.623,75
BORGOCARBONARA               11.928,79
BOZZOLO                                25.531,31
CANNETO SULL’OGLIO           28.528,13
CASALROMANO                      10.059,70
CASTEL D’ARIO                       28.007,83
CASTEL GOFFREDO                78.069,59
CASTELLUCCHIO                     30.346,55
CASTIGLIONE                         138.031,11
CAVRIANA                              24.785,38
CERESARA                              14.633,81
COMESSAGGIO                       6.780,79
CURTATONE                          79.104,64
DOSOLO                                 19.147,42
GAZOLDO                               15.798, 66
GAZZUOLO                            13.145,44
GOITO                                   61.061,54
GONZAGA                              50.512,46
GUIDIZZOLO                         38.558,47
MAGNACAVALLO                   9.709,21
MANTOVA                              261.913,17
MARIANA                              5.249, 95
MARMIROLO                         43.162,38
MEDOLE                                25.751,79
MOGLIA                                31.248,76
MONZAMBANO                     31.092,83
MOTTEGGIANA                     16.013,17
OSTIGLIA                             35.631,15
PEGOGNAGA                         39.847,91
PIUBEGA                               10.217,08
POGGIO RUSCO                    39.360,95
POMPONESCO                       9.398,43
PONTI SUL MINCIO              12.750,76
PORTO MANTOVANO            87.889,33
QUINGENTOLE                      8.402,38
QUISTELLO                           30.948,97
REDONDESCO                       7.944,37
RIVAROLO MANTOVANO      13.812,71
RODIGO                                28.157,15
RONCOFERRRARO                38.716, 17
ROVERBELLA                         55.497,97
SABBIONETA                         22.167,54
SAN BENEDETTO PO              39.521,72
S.GIACOMO D/SEGNATE       9.232, 34
S.GIORGIO BIGARELLO        62945,47
S.GIOVANNI D/DOSSO         7.566,86
S.MARTINO DALL’ARGINE    9.441,53
SCHIVENOGLIA                      7.159,83
SERMIDE E FELONICA           39,620,49
SERRAVALLE A PO                 8.621,04
SOLFERINO                            14.155,91
SUSTINENTE                          12.118, 09
SUZZARA                               123,196,52
VIADANA                               113.624,80
VILLIMPENTA                        13.590,47
VOLTA MANTOVANA              44.964,07

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here