Approvato il Piano per il diritto allo studio: quasi 800mila euro per gli adulti di domani

Socialis: via libera del consiglio al budget triennale. Il Comune di Gonzaga triplica l'impegno contro le povertà
Il municipio di Gonzaga

GONZAGA – Un Piano per il diritto allo studio da 795.916,57 euro quello pensato dall’Amministrazione comunale di Gonzaga per l’anno scolastico 2021-2022 e votato a maggioranza, con la sola astensione del consigliere di Gonzagattiva Matteo Magnani, dal consiglio comunale. Su una popolazione di 847 alunni, la dotazione media pro capite è pari a 940 euro. Tra gli investimenti più importanti il trasporto scolastico (219.110,00 euro), le utenze (174.235,24 euro), gli educatori ad personam (123.102,00 euro) e le convenzioni con le scuole paritarie (82mila euro complessivi).

Sostenute dal bilancio comunale con uno stanziamento di 20mila euro, sono già in vigore le nuove agevolazioni sul costo della mensa – sconto per il secondo e terzo fratello, ampliamento delle fasce Isee -, “fortemente volute dall’Amministrazione per sostenere economicamente le famiglie con figli, incrementare le attività educative e conciliare i tempi di lavoro dei genitori”, spiega la sindaca Elisabetta Galeotti.

Attenzione anche ai progetti didattici per cui sono stati messi a disposizione 56.912,04 euro, che si articolano in 21 attività. “Ritornare a scuola, ritornarci tutti e in sicurezza sono stati l’impegno e l’obiettivo strategico che l’Amministrazione ha condiviso con l’Istituto Comprensivo durante la redazione del piano – spiega Carla Ferrari, vicesindaco e assessore alle politiche scolastiche -. Nel solco di questa collaborazione, sarà istituito anche un tavolo di coordinamento permanente sulla prevenzione del disagio che la pandemia ha acuito”.

Tra le novità del Piano anche la pianificazione di progetti comuni agli ordini scolastici dedicati al tema ambientale, che si legano alla scelta dell’Amministrazione di acquistare nuovi arredi esterni per le attività didattiche all’aperto. Dopo la sperimentazione svolta con successo lo scorso anno, infatti, parte il progetto “Paroliamo“, rivolto alle mamme straniere per l’apprendimento della lingua italiana, funzionale al miglioramento delle relazioni tra scuola e famiglia. Alle scuole dell’infanzia parte, invece, il nuovo progetto di educazione alimentare “Frutta Snack” per promuovere un’alimentazione sana e corretta.

Compie nove anno il CCRR – Consiglio Comunale di Ragazzi e delle Ragazze – progetto di cittadinanza attiva molto amato dagli studenti e utile per concretizzare idee e proposte formulate dai cittadini di domani.