Officina dell’Ambiente dona al San Matteo di Pavia e al Carlo Poma di Mantova 200 mila euro di attrezzature e macchinari

Oms sospende test con idrossiclorochina per la cura del Covid

MANTOVA/PAVIA – Una donazione di attrezzature, macchinari e apparecchiature mediche di prioritaria necessità è stata rivolta alla Fondazione Policlinico S. Matteo di Pavia e al Presidio Ospedaliero di Mantova (Servizio Immunoematologia e Medicina Trasfusionale) da Officina dell’Ambiente per una spesa totale di oltre 200mila euro.

“Le attrezzature, che grazie al contributo ricevuto siamo stati in grado di avere in tempi incredibilmente brevi per gli standard nazionali, ci permetteranno di lavorare al meglio e di fronteggiare eventuali recrudescenze della pandemia in modo rapido ed efficace. In particolare, poter disporre di un contenitore criogenico, di freezer a -40 per lo stoccaggio del plasma iperimmune, di saldatori sterili e di scongelatori per plasma e cellule staminali ci aiuterà moltissimo sia nel nostro lavoro quotidiano che nella ricerca” ha affermato Cesare Perrotti, Direttore del Servizio Immunoematologia e Medicina Trasfusionale del San Matteo di Pavia.

“Desidero ringraziare, personalmente e a nome della Direzione Strategica dell’ASST di Mantova, Officina dell’Ambiente SpA. L’importante donazione di attrezzature (PC, congelatori, ecografi) consentirà di ottimizzare l’attività clinica rivolta ai pazienti colpiti da COVID-19 e di potenziare l’attività di congelamento e conservazione del plasma iperimmune presso la Banca del Plasma di Mantova” ha aggiunto Massimo Franchini, Direttore del Servizio Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’ASST di Mantova.

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here